Storia

La Villa

La tenuta si è sviluppata dall’unione di antichi poderi risalenti al periodo medievale ma che a loro volta erano sorti su antichi insediamenti del periodo etrusco e romano. La Tenuta attuale risale all’inizio del XV secolo e si sviluppa intorno al corpo centrale della Villa che subì un’importante ristrutturazione nel 1700 per merito dei Medici Tornaquinci – storica famiglia simbolo del Rinascimento fiorentino. La Villa era considerata la casa padronale attorno alla quale si svolgevano le attività della fiorente agricoltura e dell’artigianato e quella bucolica e idilliaca della nobile famiglia.

La Fornace di Sticciano

Situato ai margini del bosco, ad ovest della Villa di Sticciano, si può scorgere un rudere simile ad un vecchio fienile: la Fornace da mattoni.

La fornace era il tipico edificio realizzato nell’antichità per la produzione di uno degli elementi più eleganti della tradizione italiana: il cotto toscano. Utilizzato come pregiato elemento d’arredo degli antichi casali d’epoca, veniva prodotto – grazie alla lavorazione dell’argilla, caratteristica della zona – per decorare le residenze della villa che si stava, man mano, sviluppando ai tempi dei Medici Tornaquinci e donarle quel tocco di sofisticatezza, tipico della nobiltà.